Record di matrimoni rinviati: intervista per La Stampa Savona - Daniela Mengarelli

Allestimenti floreali per eventi e matrimoni

CONTATTACI SU INSTAGRAM
SEDE OPERATIVA

via Brunenghi 315, 17024 Finale Ligure SV

Facebook
Pinterest
Instagram
  •  Blog   •  Record di matrimoni rinviati: intervista per La Stampa Savona
About | Daniela Mengarelli - Event & flower design

Record di matrimoni rinviati: intervista per La Stampa Savona

È uscita oggi su La Stampa, edizione di Savona l’intervista che ho rilasciato al giornalista Farian Sabahi.

Abbiamo parlato dell’emergenza COVID-19 e della catastrofe lavorativa in cui verte l’intera filiera italiana di eventi wedding (matrimoni) e eventi business.

Dimenticati dal Governo senza aiuti concreti, il comparto organizzazione e catering è praticamente fermo dallo scorso febbraio.

La wedding planner: «Sposarsi con il Covid? Tante regole, record di matrimoni rinviati»

Daniela Mengarelli è tra gli organizzatori più ricercati: la location ideale è la chiesa di San Lorenzo a Varigotti

«Il posto più suggestivo per celebrare il rito cattolico del matrimonio è la chiesa di San Lorenzo a Varigotti, sopra alla Baia dei Saraceni. Ci si arriva a piedi, su per un sentiero impervio: non è un luogo adatto se ci sono invitati di una certa età. Sposarsi a Varigotti era complicato già prima della pandemia, perché non ci sono ristoranti in grado di accogliere più di ottanta commensali. Lo scorso anno eravamo riusciti a organizzare sulla spiaggia, ai Bagni Clara, per una sessantina di invitati. Per risolvere il problema del parcheggio, gli ospiti erano arrivati da Finalborgo con il trenino utilizzato abitualmente dai turisti. Ora, la pandemia impone nuove regole, molto restrittive».

A spiegare su quanto sia diventato difficile unirsi in matrimonio è Daniela Mengarelli, wedding planner a Finalborgo. Marchigiana, vent’anni fa si è trasferita nel Savonese e ora vive a Borgio Verezzi con i suoi quattro splendidi figli: Caterina (20 anni), Tommaso (18), Ottavia (16) e Cesare (12).

Il settore degli eventi e, in particolare, quello dei matrimoni, è tra i più colpiti dall’emergenza Covid, eppure è tra quelli di cui la politica finora si è occupata di meno in assoluto.

Dal periodo del lockdown a inizio agosto le stime parlano di circa 80 mila matrimoni saltati. Secondo le associazioni di categoria, circa 45 mila aziende che operano in questo settore sono in estrema difficoltà, per un volume d’affari di circa 15 miliardi di euro. […].

Continua a leggere su lastampa.it

×